Chi Siamo

FABIO CASALINI – fondatore del Blog I Viaggiatori Ignoranti

Nato nel 1971 a Verbania, dove l’aria del Lago Maggiore si mescola con l’impetuoso vento che, rapido, scende dalle Alpi Lepontine.
Ha trascorso gli ultimi venti anni con una sola domanda nella mente: da dove veniamo? Spenderà i prossimi a cercare una risposta che sa di non trovare, ma che, n’è certo, lo porterà un po’ più vicino alla verità... sempre che n’esista una.
Scava, indaga e scrive per avvicinare quante più persone possibili a quel lembo di terra compreso tra il Passo del Sempione e la vetta del Limidario.
È il fondatore del seguitissimo blog I Viaggiatori Ignoranti, innovativo progetto di conoscenza di ritorno della cultura locale, che si avvia a diventare un vero e proprio modello di diffusione della tradizione popolare, dell’arte meno conosciuta, dei misteri e delle leggende conosciuti o meno, in un felice connubio con le moderne tecnologie.
A Novembre del 2015 ha pubblicato il suo primo libro, in collaborazione con Francesco Teruggi, dal titolo Mai Vivi, Mai Morti, per la casa editrice Giuliano Ladolfi.
Da marzo del 2015 collabora con il settimanale Eco Risveglio, per il quale propone storie, racconti e resoconti della sua terra d’origine.
Ha pubblicato, nel febbraio del 2015, un articolo per la rivista Italia Misteriosa che riguardava le pitture rupestri della Balma dei Cervi in Valle Antigorio.

ANNA BERNASCONI – primo articolo per i Viaggiatori Ignoranti: 28 agosto 2013

Nata nel 1980, vivo in provincia di Varese.
Mi sono sempre dedicata alla creatività: il diploma di Liceo Artistico, un accenno di Accademia di Belle Arti, una specializzazione in grafica/illustrazione, un lavoro come disegnatrice di ricami.
Oggi continuo il mio viaggio artistico e personale tra realtà e fantasia, seguendo sempre nuove ispirazioni, passeggiando tra borghi e natura e sfogliando pagine (cartacee e non).
Mi piace comunicare nascondendomi dietro a linee, colori, fotografie e parole scritte... se vi va di seguirmi vi aspetto anche sul blog "Tra Realtà e Fantasia by Anna Bernasconi Art" dedicato ad ispirazioni e chiacchiere curioseSulla pagina facebook legata al blog. Su Instagram, su Pinterest, su Google+ e se il virtuale non vi basta c'è anche lo shop!

MARCO BOLDINIprimo articolo per i Viaggiatori Ignoranti: 28 agosto 2013


Nato nel 1969 sposato, 3 figli e il gatto Balthazar, 47 anni ma in realtà ventisettenne con vent’anni di esperienza, cittadino del mondo e milanese di nascita ma miazzinese e, più recentemente, tainese di adozione. Volubile e curioso cerco quando posso di fuggire dalla noia e dalla routine, ho potenzialmente sempre la valigia aperta, pronto a passare da un aeroporto all'altro, a conoscere lingue, persone, culture e paesi diversi che ritraggo in maniera dilettantistica con la macchina fotografica. Amo in uguale maniera la montagna, che ti parla con i suoi silenzi e ti regala indimenticabili albe e romantici tramonti; da qui forse l’interesse per questo blog.

FILIPPO SPADONIprimo articolo per i Viaggiatori Ignoranti 20 novembre 2013

Nato nel 1980. Appassionato di cinema d'autore, poesia e letteratura italiana, con un'inclinazione naturale per il crepuscolarismo. Cultore e collezionista di musica con predilezione di sonorità di confine e sperimentali. Insaziabile curioso verso le tradizioni, la cucina, gli idiomi e gli angoli più remoti del Piemonte; perché come affermava Cesare Pavese: " Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c'è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti". Da Gennaio 2014 cura e gestisce l'archivio di "Verbania Antiche Immagini".

IL GIARDINO DEI PROGETTIprimo articolo per i Viaggiatori Ignoranti il  18 marzo 2014

Trattasi di luogo recintato*, piuttosto ampio per la verità, non preoccupatevi! in cui scorrazza liberamente un architetto. Se la lingua italiana lo consentisse sarebbe più appropriato dire architetta, ma sembra l'Accademia della Crusca non gradisca.   Ultimamente si è trovata spesso a dover rubare braccia all'architettura per mettere le mani nella crema pasticcera o nella terra, secondo necessità. Appassionata di fotografia da sempre, è a suo agio dietro il mirino, ma ahimè! con scarsi risultati. Siate clementi!  
*L'etimologia della parola "giardino" è la stessa della parola "paradiso". Paradiso significa recinto, di conseguenza anche giardino può intendersi come recinto.

SIMONETTA RADICEprimo articolo per i viaggiatori ignoranti 12 aprile 2014

Doveva nascere in Val d'Ossola, ma per un imperdonabile errore cosmico viene alla luce nell'inutile provincia nord di Milano nel 1971. Una laurea in filosofia caduta ormai in prescrizione, una passione per la montagna, una per la scrittura, una per il viaggio, una per i gatti e un'altra per la lettura. Poi tocca anche lavorare e di professione fa l'asocial media manager, apostrofi non a caso.


SERENA CHIARLE – primo articolo per i viaggiatori ignoranti 26 maggio 2014

Classe 1980, nata e cresciuta in Val di Susa, all'ombra della Sacra e del Musiné, ha sempre avuto una particolare venerazione per Torino ed i suoi misteri, e adesso ci vive molto vicino. La pagano per dare i numeri (nel senso che fa l'analista dati, non l'opinionista escandescente in qualche talk show), ma da sempre ha la passione per le parole ed il bisogno compulsivo di scriverle. Ama fingersi un gatto nero, perché le piacerebbe avere la loro magia, ma non si limita ad attraversare solo qualche strada ogni tanto per portare sfortuna ai superstiziosi: viaggia, principalmente nella sua amata Gran Bretagna, e vi racconta storie ed impressioni dei posti in cui capita. Se vi va, potete attraversare la sua strada su Souvenirs of a Black Cat: chissà, magari vi porterà fortuna...


VITTORIO VALLERO – primo articolo per i viaggiatori ignoranti 21 giugno 2014

Canavesano D.O.C. nato a Salassa nel 1963, Tecnico Controllo Qualità. Da sempre appassionato di libri,storie, musica,montagna due anni fa incontro quella che diventerà la mia passione: la fotografia..amore a prima vista. il tutto unito al resto produce una miscela di sensazioni, colori suoni e tante notti insonni. Curioso per natura amo la mia terra e mi piace raccontarla ed è per questo che quando mi sono imbattuto nei Viaggiatori mi son trovato a mio agio. Tutto questo e ciò che arriverà in futuro lo dedico a Dino, Angela, Talino e Lucia..ovvero i miei genitori e i miei mitici nonni materni.. Se volete visionare le mie fotografie: Vittorio Vallero Photograpy.

BARBARA PIANA – primo articolo per i viaggiatori ignoranti 31 luglio 2014

Mi chiamo Barbara Piana,sono nata ad Omegna l’11 maggio 1975. Diplomata al Liceo Artistico di Omegna, lavoro occasionalmente nel campo del restauro con i miei genitori. Il mio paese d’origine è Luzzogno di Valstrona, ridente e soleggiato, situato ai piedi del Monte Massone. Ho avuto la fortuna di crescere in una valle ancora selvaggia e arcana; dove le donne anziane vestono ancora abitualmente il tipico costume, e anche noi giovani indossiamo con fierezza durante le feste più importanti. Ho vissuto nella semplicità della vita di montagna, dove ancora si tramandano tradizioni antiche, dove,quando ero bambina ci si trovava spesso la sera per farsi raccontare dalle zie più anziane le storie dei nostri antenati, le vicende di paese “passate alla storia”, e per rivivere il fascino delle storie piene di mistero che parlano degli spiriti inquieti della natura o ancora delle strìe: le streghe. Tutto questo ha fatto crescere in me il profondo attaccamento per la mia terra; da anni coltivo il sogno di raccogliere tutto il sapere legato alla storia alle tradizioni e alle leggende, prima che vada disperso con la scomparsa degli ultimi anziani che hanno vissuto quelle esperienze di vita montanara e che ancora ricordano storie tramandate solo oralmente. Il sogno comincia a prendere forma con il progetto dei Viaggiatori Ignoranti che mi danno la possibilità di portare al di fuori della valle tutto questo sapere,o almeno tutto quello che riuscirò a recuperare dalla memoria dei nostri amati “vecchi”. Spero di riuscire a raccontare la mia terra anche attraverso i miei disegni,e non solo con le parole,portando con le immagini , i colori le luci e la bellezza dei miei monti. Ora vivo a Migiandone di Ornavasso con la famiglia che ho formato; la vita ha voluto regalarmi la possibilità di vivere ancora alle falde del Monte Massone ma sul versante opposto, forse proprio per non dimenticare le mie radici.


CHIARA LAGOSTINA – primo articolo per i viaggiatori ignoranti 13 ottobre 2014

Nata ad Omegna nel 1985, ho frequentato l'ITIS Cobianchi ad indirizzo Biologico. Essere cresciuta nel Verbano Cusio Ossola ha contribuito fortemente al mio amore per la natura: fin da bambina amo stare all'aria aperta, alla ricerca di sensazioni, sfumature, luoghi e momenti da contemplare. Va da se che, durante l'adolescenza, ho scoperto la fotografia e me ne sono pian piano innamorata. Con l'avvento della fotografia digitale, ed una migliore dimestichezza con il computer, ho iniziato a comprendere che la fotografia, per me, poteva diventare uno strumento per evocare suggestioni, attingendo dalla fantasia per sfociare quasi o del tutto nell'astratto. Recentemente ho scelto di dare fiducia a questo mio sogno: sono fotografa freelance e propongo i miei quadri realizzati digitalmente. Mi espongo dunque al giudizio altrui, con l'intento di evocare emozioni e nel cuore la speranza che le mie creazioni possano essere di aiuto, nel quotidiano, alle nostre vite.. così diverse eppur simili.

SIMONE DE BERNARDIN – primo articolo per i viaggiatori ignoranti 5 novembre 2014

Simone De Bernardin nasce a Verbania sul Lago Maggiore il due settembre 1989. Fin dalla tenera età, dimostra di essere un bambino molto introspettivo, riflessivo e creativo, passa le sue giornate a inventare, osservare, riflettere e a domandarsi i perché dell’esistenza e tutto ciò che riguarda la vita e la natura. Verso la fine delle scuole elementari, comincia a scrivere appunti, riflessioni e poesie su ciò che gli accade e su ciò che lo circonda raccogliendole tutte in un grosso raccoglitore dove continua tutt’oggi a scrivere. Il primo anno di scuola media riceve la sua prima macchina fotografica con la quale comincia a scattare e a sperimentare la fotografia e da subito s’innamora del bianco e nero per la sua capacità espressiva di cogliere l’essenza delle cose.Studia fotografia e comincia a realizzare immagini e poesie che toccano temi tipici del Romanticismo di cui egli si sente attratto e che ne condivide i principi quali, il tema dell’infinito, il sentimento, il mistero, l’inconscio, la natura e il rapporto tra vita e morte. Nel 2012, realizza la sua prima mostra fotografica, presso il Comune di Verbania, e successivamente partecipa al concorso Il Segno dove viene segnalato come giovane artista, esponendo le sue opere a Venezia presso Palazzo Zenobio e successivamente a Milano presso la Galleria Zamenhof. Nel 2013 raccoglie un'insieme di sue poesie in un libriccino dal titolo Animam Meam. Nel 2014 termina il suo primo romanzo Lettere.

LUCIANO QUERIO – primo articolo per i viaggiatori ignoranti 18 marzo 2015

Sono di origine canavesana essendo nato a Cuorgnè nel 1958. Sono sempre stato amante dell’arte, della storia e della filosofia medievale. Nel tempo libero mi diletto a fotografare. Pur amando i viaggi mi sento profondamente radicato alla mia terra. Così parafrasando Cesare Pavese il paese dove sono nato ho creduto da bambino che fosse tutto il mondo. Adesso che il mondo in piccola parte l' ho visitato davvero, ho visto che è fatto di città e di tanti piccoli paesi… perciò da bambino non mi sbagliavo poi di molto...Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra, nel fiume e nella montagna che ti guarda dall’ alto c'è qualcosa di tuo che anche quando non ci sei resta sempre ad aspettarti…

CLAUDIA MIGLIARI – primo articolo per i viaggiatori ignoranti 20 settembre 2015

La storia di Claudia inizia in un giorno di fine aprile del 1980. Il luogo dove è nata e cresciuta, il lago di Lugano, terra di confine e di contrasti, dove l'asprezza e il rigore delle montagne cedono il passo alla dolcezza mediterranea dei laghi, forma il suo carattere poliedrico. Da sempre appassionata di tutto ciò che la può portare in epoche lontane, si butta a capofitto sul disegno, sulla musica, sulla storia.  Nel 1999 inizia la sua avventura come guida turistica presso una villa rinascimentale, dove ancora collabora. L'attività la coinvolge tanto, che nel 2005 consegue la certificazione ufficiale di guida turistica. Nel frattempo, conclude i suoi studi di lingue (e, naturalmente, storia delle lingue) e inizia a lavorare come traduttore, sua attuale professione. Ha al suo attivo la traduzione di quasi un centinaio di libri sugli argomenti più disparati, dalle fiabe e dalla narrativa per ragazzi, fino a libri di scultura su pietra e su legno e sulla storia della smaltatura dei metalli.  Da marzo 2015, Claudia è segretario della Pro Loco del suo paese, Bisuschio, e continua le sue attività artistiche, prosegue con lo studio del canto lirico e... è sempre in giro per chiese o luoghi storici, purché siano antecedenti all'Ottocento!  Per concludere, Claudia ha una fluente chioma ribelle e rossa, vive sola con un gatto nero, ha la casa piena di libri e ama studiare e conoscere i principi curativi delle erbe. Che cosa avrebbe pensato di lei un inquisitore?

ROSELLA REALI primo articolo per i viaggiatori ignoranti 26 luglio 2016

Sono nata nel marzo 1971 a Domodossola.
Mi piace viaggiare, adoro la natura e gli animali. L'Ossola è il solo posto che posso chiamare casa. Mi piace cucinare e leggere gialli. Sono solare. Sorrido sempre e guardo il mondo con gli occhi curiosi tipici dei bambini.Adoro i vecchi film anni '50 e la bicicletta è parte di me. Non me ne separo mai.
Da grande aprirò un agriturismo, dove coltivero' l'orto e allevero' animali. Chi mi aiuterà? Ovviamente gli altri viaggiatori!
Questa avventura con i viaggiatori ignoranti? Un viaggio che spero non finisca mai.

SERGIO AMENDOLIA  – primo articolo per i viaggiatori ignoranti 25 marzo 2017

Nato 55 anni fa a Genova, sposato con due figli due gatti e un cane, ho sempre guardato con stupore l’orizzonte e tutto ciò che quella linea rappresenta e contiene, convinto che dove il cielo finisce si celano sempre spazi e tempi lontani, spesso inesplorati o conosciuti poco e male. Forse per questo mi attira l’impostazione di questo blog ed i veli della Storia che gli articolisti provano spesso a sollevare, perché conoscere è importante e aiuta a capire ciò che siamo e come lo siamo diventati. Oltre alla nostra bella Italia ed alla sua impareggiabile ricchezza di Arte e Storia, mi affascinano molto gli scenari mozzafiato dell'Ovest Americano. In questi ultimi anni ne ho percorsi alcuni, ancora una volta cercando di varcare orizzonti i cui contorni sfuggono in continuazione, dimensioni che ho provato a malapena ad intuire nei volti dei nativi che ancora oggi si incontrano nelle riserve: a volte duri, scolpiti e aridi come i monoliti di arenaria rossa, probabilmente gli unici in grado di metabolizzare la sensazione di infinito che pervade quelle terre lontane. Per questo mi piace, quando il tempo libero me lo consente, collaborare con riviste e pagine web, tentando di approfondire le vicende che hanno caratterizzato la storia di quei popoli d’oltreoceano, in particolare l’epopea del West, con un occhio particolare agli uomini e alle donne che la vissero davvero, fuori dai luoghi comuni e dai grandi miti costruiti da Hollywood.


Commenti

  1. COMPLIMENTI siete una squadra fantastica e grazie a voi ogni giorno scopro cose nuove del nostro (e altro) territorio dire che siete bravi e dire poco, quindi non lo dico ^_^
    Angelo G.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Scorza :).
      Grazie per i complimenti che ci aiutano a proseguire il nostro lavoro di ricerca e divulgazione.
      Ciao!!!

      Elimina
    2. Ciao Scorza Dimelone, grazie dell'apprezzamento! Sono felice di far parte di questo bel gruppo e che il mio curiosare faccia scoprire qualcosa di interessante anche ad altri! ^_^

      Elimina
  2. Risposte
    1. Da ignorante qual sono e da viaggiatore...Un grazie di cuore a Voi tutti,compagni di viaggio e lettori.Fabio Viganò

      Elimina
  3. Tante persone di valore! Bello conoscere meglio chi si cela in queste pagine :)

    RispondiElimina
  4. siete una squadra fortissimi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a nome di tutti i ragazzi del team dei Viaggiatori Ignoranti.

      Elimina
    2. Molto bello! Adoro le storie, soprattutto quando raccontano un territorio. Ciao Andrea, ho conosciuto i tuoi racconti al concorso letterario a Varese e ora ti ritrovo in questo magnifico progetto. Complimenti a tutti. Sara

      Elimina
    3. Grazie Sara a nome di tutto il team dei viaggiatori ignoranti!
      Sicuramente Andrea nell'arco della giornata leggerà!
      Fabio Casalini.

      Elimina
    4. Grazie Sara dell'apprezzamento. Spero continuerai a leggerci.

      Elimina
  5. Siete fantastici.Intriganti,interessanti,mai noiosi o pedanti e soprattutto traspare amore per i luoghi che sono oggetto di riscoperta di una Italia bella e nascosta,Forse perché l'Italia è "tanta"....e' impossibile rappresentare tutte le sue beltà de...bravi bravissimi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Maria!! E' un bellissimo complimento!!
      Ti ringrazio di cuore a nome di tutto il team dei Viaggiatori Ignoranti.
      Fabio Casalini.

      Elimina
  6. giovanna polloni9 febbraio 2016 21:54

    vi conosco da poco, e gia' vi apprezzo. milanese di nascita, da vent'anni nel vco non riesco a metter giù radici. chissà, magari mi aiutate voi...
    complimenti sentiti e sinceri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Giovanna, scusa il ritardo!
      Spero vivamente che si possa aiutare le persone a mettere radici ...
      Fabio

      Elimina
  7. uanti articoli interessanti sto trovando in questo blog! Approfonditi, chicche particolari, aneddoti e curiosità storiche.
    Mi piace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie il lato bello delle cose!
      Grazie di cuore.
      Fabio

      Elimina
  8. Buonasera, sono Sergio Galli di Omegna, sono colui che ha postato( ieri ed oggi..) alcune foto dell'Alta Val Formazza sulla pagina fb dei "Viaggiatori Ignoranti". Fra un mese sarò "vecchio" perchè compirò i fatidici 65 anni, ma, oltre ad essere un "freelance" del volontariato, sono innamorato pazzo del mio VCO ( ops, forse sono un po' egoista...). Insieme ad altri quattro "ritiratidallavoroorastatali" omegnesi con un "range che va dai 63 ai 75 anni, abbiamo "fondato" un gruppo denominato SPA (Sindacato Pensionati Attivi) ed ogni settimana "cavalchiamo" le montagne del VCO e non solo. Io e Valentino, siamo anche appassionati di "Ferrate", ed ogni tanto, tempo permettendo, siamo appesi a qualche parete. Mi piace la fotografia, ne vado matto, non so più quante ne ho nel mio HD. Il più delle volte le scatto con una supercompatta SONY Cyber Sot, perchè portarmi nello zaino la Canon, con obbiettivo, da 1700grammi...mi sfianca. Ma, la cosa simpatica, in questo mondo "globalizzato", è che la SPA ha "adottato" un ragazzo senegalese ospite del Centro di Raccolta di Crusinallo. Pierre Marie, questo è il suo nome, di un villaggio alla periferia di Dakar, anni 30, vestito ed attrezzato di tutto punto ( per ora ciaspole...) viene con noi a scoprire le montagne del VCO. E' già venuto alla Bocchetta di Scarpia (Devero), al Monscera, e, ieri, alla rupe del Gesso, in Alta Val Formazza. E' abituato a fare maratone... Se vi va, vi posso postare foto dei nostri "giri" e delle nostre camminate. Mi fa molto piacere vedere ragazze di Omegna e della Vallestrona perchè il Cusio ha un'enorme potenziale, in termini umani e paesaggistici. A presto!

    RispondiElimina
  9. Non vi conoscevo. Adesso sì e mi complimento con voi per il prezioso lavoro che svolgete.

    RispondiElimina

Posta un commento