venerdì 20 gennaio 2017

Pietro Cambiani di Ruffia

La costruzione dell’ antica chiesa di San Domenico a Torino fu iniziata nella seconda metà del tredicesimo secolo ed è legata al periodo dell’ inquisizione. Nel suo interno è piena di lapidi e sepolcri e vi è un archivio che racconta sotto il profilo storico e ambientale sette secoli di vita cittadina.

domenica 15 gennaio 2017

L'uomo che sfidò Dante Alighieri con una gabbia di topi

Francesco Stabili, meglio noto come Cecco d'Ascoli, dalla terra in cui era nato, era uomo di alto ingegno. Medico, astrologo e astronomo, poiché nel periodo in cui camminò su questa terra non vi era differenza tra le due discipline. 

sabato 14 gennaio 2017

Gentile, la strega enormissima

La storia che vi vorrei raccontare è quella di due donne vissute nel 1400 a Bologna. 
Gli ingredienti per la bella fiaba ci sono tutti. Sono giovani, belle, eleganti, colte, amano conversare e sono sposate a due uomini ricchi e potenti. 
Ma non tutte le fiabe hanno un lieto fine, questa non ce l’ha.

giovedì 12 gennaio 2017

In memoria di Peppino Impastato

Era il 9 maggio del 1978: dopo una lunga prigionia, si concludeva il sequestro di Aldo Moro. I carcerieri fecero salire dentro il portabagagli di una Renault 4 rossa il politico italiano e gli spararono dieci cartucce, uccidendolo. Il corpo di Aldo Moro fu ritrovato, nella stessa automobile, in via Caetani a Roma.

domenica 8 gennaio 2017

Le mani che non dovrebbero esistere

Il creazionismo è la credenza che l'Universo, la Terra e tutti gli organismi viventi originano da atti specifici di creazione divina, come riportato nella Bibbia, e non da processi naturali quali l'evoluzione. Il tentativo dei creazionisti è quello di accreditare la propria teoria, strampalata, con pari dignità rispetto a quelle scientifiche.

sabato 7 gennaio 2017

Caterina, la strega della Vetra

Il mio nome è Caterina dei Medici.
Sono morta il 4 marzo 1617, strangolata e poi data alle fiamme davanti ad una folla urlante e spaventata, sicura solo che quel giorno non sarebbe toccato a nessuno di loro, perché il tribunale dell’Inquisizione, quella mattina, aveva già scelto la sua vittima sacrificale. 

giovedì 5 gennaio 2017

La scomparsa misteriosa e unica di un genio

«Sono nato a Catania il 5 agosto del 1906. Ho seguito gli studi classici conseguendo la licenza liceale nel 1923; ho poi atteso regolarmente agli studi di ingegneria in Roma fino alla soglia dell'ultimo anno. Nel 1928 ho chiesto ed ottenuto il passaggio alla Facoltà di Fisica e nel 1929 mi sono laureato in Fisica Teorica sotto la direzione di Enrico Fermi. Negli anni successivi ho frequentato l'istituto di Fisica di Roma seguendo il movimento scientifico e attendendo a ricerche teoriche di varia indole. Ininterrottamente mi sono giovato della guida sapiente e animatrice del professore Enrico Fermi.» 

mercoledì 4 gennaio 2017

Firenze segreta: da Carlo Magno alle pietre del Santo Sepolcro

Non lontano dal cuor di Firenze,  ma assai distante dalle orde turistiche che affollano le grandi opere architettoniche,  tra strette ed ombrose vie affacciate su alti palazzi in pietra, e torri antiche, dimora una piccola piazzetta denominata Piazza del Limbo chiamata in tal modo per la presenza di un antico cimitero destinato ai soli bambini morti privi di battesimo, anime appartenenti all'eterno Limbo.

lunedì 2 gennaio 2017

UFO che non esistono: Tiziano

La clipeologia o paleoufologia è la branca dell'ufologia che si occupa dei presunti contatti con oggetti volanti non identificati che sarebbero avvenuti nel passato. Al pari dell'ufologia, anche la clipeologia è una pseudoscienza e le affermazioni dei suoi componenti non hanno valore scientifico. 

domenica 1 gennaio 2017

Succede che la terra tremi

Succede che la Terra abbia esigenze diverse dalle nostre: noi abbiamo messo radici e ci siamo creati piccoli mondi quotidiani intorno mentre lei, la Terra, ragiona in grande e se sente il bisogno di sgranchirsi lo fa, forse senza notare quei microscopici esseri terrestri che cadono.

sabato 31 dicembre 2016

Nella Milano d'inizio Seicento


Gian Giacomo Mora, nacque nel 1587 e morì a Milano nel 1630. Gian Giacomo fu cittadino del Ducato di Milano e barbiere. Visse in un periodo sfortunato: la peste imperversò sulla città meneghina giunta dalle vallate sopra Chiavenna. Colpì brutalmente la popolazione, tanto da ridurre drasticamente il numero degli abitanti della città lombarda.